sabato 10 settembre 2022

Anno 2022 - Centenario della scomparsa del grande scienziato Giovanni Capellini

Quest'anno ricorre il centesimo anniversario della morte di Giovanni Capellini, nato alla Spezia il 23 agosto 1833, laureato nel 1858 in Scienze presso l'Università di Pisa, dal 1861 all' Università̀ di Bologna titolare della prima cattedra italiana di Geologia nell'allora neocostituito Regno d'Italia.


Giovanni Capellini può essere considerato come uno dei più grandi Scienziati Naturalisti vissuti a cavallo del XIX e XX secolo. La sua attività di ricerca, collocata in un momento storico ricco di fermenti e stimoli culturali, il suo innovativo approccio metodologico, unito ad una notevole produzione scientifica che spazia dalla geologia alla paleontologia alla preistoria, le sue grandi doti organizzative, e soprattutto i numerosi riconoscimenti ricevuti in campo internazionale, consentono di delineare la figura di uno scienziato moderno ed europeo. Il nome di Capellini è il simbolo di una vita dedita agli studi geologici e paleontologici, legati a una serie di scoperte molto importanti che gli permisero di afferrare prontamente, grazie alla frequentazione con i più importanti scienziati europei, tra cui Charles Lyell, le nuove idee della geologia stratigrafica e sperimentale, della paleontologia e dell'evoluzione. Le sue ricerche ebbero come preminente campo d'investigazione il Golfo della Spezia e la Lunigiana, la Toscana, il Bolognese e diverse zone dell'Europa e dell'America settentrionale visitate nei suoi numerosi viaggi scientifici. 

In collaborazione con l'Accademia Lunigianese di Scienze, il Comune della Spezia, di Lerici, il Museo di Storia Naturale di Pisa, il Museo di Geologia “ G. Capellini “ di Bologna, i Musei Civici della Spezia e della Società Toscana di Scienze Naturali è stata realizzata a La Spezia (Museo Etnografico) la mostra paleontologica  “Fossilia”, visitabile fino a fine anno.

A completamento delle attività di celebrazione l'Accademia Capellini  in collaborazione con le Università di Pisa e Bologna, La Società Geologica Italiana, La Società Paleontologica Italiana, il Consiglio Nazionale dei Geologi, l'ISPRA, La Società Toscana di Scienze Naturali, l'Ordine dei Geologi della Liguria, L'Associazione Nazionale di Archivistica Italiana e L' Accademia dei Fisiocritici, sono state organizzate 5 giornate di studio, con partecipazione libera e gratuita. 

La prima (figura 1) il 30 settembre 2022, presso la sede dell'Accademia Capellini alla Spezia, dedicata alla paleontologia, dal titolo: “Le faune neogeniche e quaternarie del Mediterraneo Centrale: I fossili ed i luoghi della ricerca di Giovanni Capellini”.

Seguiranno (figura 2) il 7 e 14 ottobre 2022, con sede presso il Castello di Lerici (SP). le giornate dedicate alla geologia dal titolo: “Dalla geologia del Golfo al Mediterraneo: eredità scientifiche, cartografia geologica e problematiche da G. Capellini ad oggi”.

Ed infine (figura 3) il 25-26 novembre 2022, presso la sede dell'Accademia Capellini della Spezia, con il convegno storico: ”Giovanni Capellini scienziato nell'Unità d'Italia”, si chiuderà il ciclo di studi dedicato al grande scienziato spezzino.


Per il Comitato Organizzatore

Prof. Giuseppe Benelli

Presidente Accademia Lunigiane di Scienze

Figura 1 - Convegno geologico

Figura 2 - Convegno paleontologico

Figura 3 - Convegno storico





Nessun commento:

Posta un commento