lunedì 9 novembre 2015

1930: la fondazione di una "strana" sezione scientifica

di Marco Pantaloni

La Società Italiana per il Progresso delle Scienze (SIPS) nasce a Pisa nel 1839, molti anni prima dell’Unità del paese, dietro la spinta di un gruppo di scienziati di tutte le discipline provenienti da tutte le parti d’Italia. La fondazione della Società segue l’onda emotiva “positivista” di quel periodo, mirando al progresso e al benessere, attraverso il contributo della scienza. Tra i fondatori della SIPS va ricordato Paolo Savi, botanico, zoologo e geologo, tra i principali artefici della scuola pisana di geologia.

Nel 1930 si tenne, a Bolzano e Trento, la XIX Riunione della SIPS. L’Ufficio di presidenza del congresso venne tenuto dall'illustre prof. Gian Alberto Blanc, fisico, geochimico e paleontologo.
La SIPS è suddivisa in diverse Sezioni scientifiche, denominate Classi, ciascuna delle quali divisa poi per discipline, presiedute da un diverso scienziato; nella Classe A, quella di Scienze fisiche, matematiche e naturali, il settore Mineralogia e Geologia era presieduto dal prof. Federico Millosevich.

A latere del Congresso, alcuni dei partecipanti all'importante consesso fondarono, goliardicamente, una nuova sezione, denominata “sezione enologica”.
Nell’archivio Dal Piaz, che conserva con cura tutto il materiale epistolare, manoscritti, relazioni, fotografie e ….. cartoline, è stata rinvenuta, appunto, una cartolina illustrata che ricorda la fondazione della nuova “sezione” avvenuta il giorno 10 settembre, a quanto sembra, presso la Ca’ de Bezzi - Batzen Häusl di Bolzano.




Forse l’antica osteria, aperta ancora oggi dopo oltre 600 anni dalla fondazione, conserva l’eco delle risa e delle battute pronunciate dai geologi presenti; forse tra quelle battute c’erano anche affermazioni serie, che riguardavano studi, teorie e vedute scientifiche che, a distanza di molti anni, sono ormai radicate nella nostra conoscenza.
Suscita comunque emozione vedere, sul retro della cartolina, le firme di illustri personaggi che hanno fatto la storia della nostra disciplina e che, allora come oggi, dopo intense giornate di discussioni scientifiche passavano volentieri la sera in allegra compagnia di amici e di buon vino.


Tra le firme si riconoscono:
Giorgio Dal Piaz, Gian Battista Dal Piaz, Angelo Bianchi, Emanuele Grill,
Paolo Gallitelli, Ciro Andreatta e moglie, Piero Leonardi.

Per saperne di più:
Gian Alberto Blanc: http://www.treccani.it/enciclopedia/gian-alberto-blanc_(Dizionario-Biografico)/
Federico Millosevich: http://www.treccani.it/enciclopedia/federico-millosevich_(Dizionario_Biografico)/
Ca’ de Bezzi - Batzen Häusl: http://www.batzen.it/it/batzen-hausl-losteria-delle-specialita/