mercoledì 29 maggio 2013

Sugli albori della Società Geologica Italiana: Quintino Sella, censor castigatorque minorum

TESTIMONIANZE

A cura della Sezione di Storia delle Geoscienze

Sperando di non urtare la sensibilità del nostro amato Quintino, vogliamo qui riproporre la trascrizione del testo di una lettera riservata che Sella volle indirizzare il 21 Giugno del 1882 a Dante Pantanelli, allora Segretario della Società Geologica, in occasione della pubblicazione del primo fascicolo del Bollettino.
Si tratta di una puntualizzazione rispetto a quanto ivi pubblicato sugli albori della nostra Società, ed in particolare sulla paternità dell’idea di fondarla. Notizia tenuta sotto riserbo, anche dopo la morte di Quintino che esplicitamente ne aveva escluso la divulgazione, per circa 50 anni.
Finalmente nel 1933, vent’anni dopo la scomparsa dello stesso Pantanelli, la lettera fu pubblicata postuma nel primo volume delle Memorie della Società Geologica Italiana: azione forse svolta in ossequio a quel principio di verità che Sella riteneva fondamento del progresso scientifico...




Quintino Sella
Giovanni Capellini