sabato 29 aprile 2017

29 aprile 801: Carlo Magno testimone del terremoto a Spoleto

di Marco Pantaloni
Carlo Magno incoronato da Papa Leone III


Negli Annales Regni Francorum, conosciuti anche come Annales Laurissenses maiores, viene riportato che il giorno 25 aprile 801 Carlo Magno partì da Roma e raggiunse Spoleto. Purtroppo però, il soggiorno di Carlo Magno nella città fu funestato, nella sera del 29, da una forte scossa di terremoto.
Gli Annales sono un’opera scritta da diversi autori tra i quali Eginardo, il biografo di Carlo Magno; l’opera descrive la vita dei sovrani francesi dal 741, anno della morte di Carlo Martello, fino all’829 d.C. Quest’opera costituisce la fonte storica più importante in merito alle azioni politiche durante il Regno dei Franchi, e di Carlo Magno.

Il terremoto che interessò Spoleto nell'801 si verificò alle otto di sera del 29 aprile. I risentimenti di questo sisma furono enormi: tutta l’Italia centrale avvertì le scosse che provocarono gravi danni anche a Roma, in particolare nella Basilica di San Paolo fuori le Mura, come riporta il Liber Pontificalis, nella parte dedicata alla vita di Leone III.

La fortuita presenza a Spoleto di Carlo Magno proprio durante il forte evento sismico ci ha permesso, grazie alla cronaca che ci hanno lasciato i biografi reali, di aggiungere un’ulteriore elemento a ineludibile conferma della sismicità della regione spoletino-nursina.

Il testo degli Annales nel quale si descrive il terremoto che colpì Spoleto è il seguente:
[801] DCCCI. […]VII. Kal. Mai. Roma profectus Spoletium venit.Ibi dum esset, II. Kal. Mai. hora noctis secunda terrae motus maximus factus est, quo tota Italia graviter concussa est. Quo motu tectum basilicae beati Pauli apostoli magna ex parte cum suis trabibus decidit et in quibusdam locis urbes montes ruerunt. Eodem anno loca quaedam circa Renum fluvium et in Gallia et in Germania tremuerunt. Pestilentia propter mollitiem hiberni temporis facta est.
Per saperne di più:
E. Guidoboni: I terremoti prima del Mille in Italia e nell’area mediterranea. Storia-Archeologia-Sismologia. Edizioni SGA – Geofisica-Ambiente. Bologna 1989. ING.
E. Boschi, E. Guidoboni, G. Ferrari, G. Valensise: I terremoti dell’Appennino Umbro-Marchigiano. Editrice Compositori Bologna, 1998.