domenica 22 marzo 2015

Milano, 22 marzo 1848

di Fabiana Console

Il 22 marzo Milano ricorda la fine della dominazione austriaca, iniziata nel 1815 e conclusa proprio in questo giorno del 1848, nell'ultima insurrezione passata alla storia con il nome di "le Cinque giornate di Milano".
Questo fu solo uno dei numerosi moti liberali europei nel biennio 1848-1849 ma sicuramente menzionato come uno degli episodi più importanti di storia del Risorgimento Italiano del XIX secolo che diede avvio alla Prima Guerra di Indipendenza.
Ricordiamo questa data, come spesso è nostro uso, con una carta geologica del 1858 di uno dei più famosi geologi austriaci, Franz Ritter von Hauer pubblicata nel volume n. 9 degli Jahrbuch del Kaiserlich Koniglichen Geologischen Reichsanstalt (Annali dell'I.R. Istituto Geologico) di Vienna.
La Karte der Nordlichen Lombardie, alla scala di 1:432.000, fu la prima carta geologica della regione lombarda, senza la quale nè Omboni (1861) nè Curioni (1876) avrebbero potuto trarre la base per la loro cartografia geologica di quel territorio.



Questa carta è solo uno stralcio della Generalkarte des Lombardische-Venetianischenkonigreiches nella quale Foetterle ha mappato la zona del Triveneto, in cinque fogli in scala 1:288.000 su base topografica dello Stato Maggiore austriaco. Secondo Igino Cocchi (1871) il lavoro dei “valenti uomini” austriaci che rilevarono le province lombarde richiedendo l’aiuto e l’appoggio degli studiosi locali di quell'epoca, influì “potentemente sulle menti e sugli studi” dei geologi italiani in un periodo in cui non erano ancora state fondate nè il R. Ufficio Geologico e nemmeno la Società Geologica italiana.