venerdì 24 gennaio 2014

1998: la geologia in una moneta

di Marco Pantaloni
Family standing on Earth,
sul verso della moneta dedicata alla Geologia
della Repubblica di San Marino

Come tutti sanno, la Serenissima Repubblica di San Marino è un piccolo stato indipendente posto al confine fra le regioni Marche ed Emilia-Romagna; rappresenta l'unico esempio in Italia di città-stato indipendente, del tipo di quelle fiorenti nell'età comunale, sopravvissuta all'unificazione del Paese.
La sua fondazione si fa risalire al 3 settembre 301 d.C., quando il Santo Marino, un tagliapietre dalmata dell'isola di Arbe fuggito dalle persecuzioni contro i cristiani dell'imperatore romano Diocleziano, stabilì una piccola comunità cristiana sul Monte Titano.
Nel 1263 furono emanati i primi statuti della libera Repubblica , ma solo nel 1749 gli fu riconosciuta piena indipendenza che, in seguito, gli fu riconosciuta anche nel Congresso di Vienna del 1845. Cominciò a coniare moneta nel 1864, dopo essersi servita fino ad allora della moneta italiana.

Ricordiamo la numismatica della Repubblica di San Marino perché, forse unica al mondo, nel 1998 realizzò una tiratura di 28.000 pezzi di una moneta circolante da 1000 Lire, con un soggetto dedicato alla geologia.

Sul recto reca l’immagine “Child of the Universe”, già riprodotta in altre monete della serie, sul verso “Family standing on Earth” circondata dalla scritta Geologia e dal valore nominale.
L’immagine sul verso è stata disegnata da Magdalena Dobrucka, artista polacca, ed è stata incisa da Ettore Lorenzo Frapiccini, della Zecca italiana.


Il materiale metallico con il quale è stato realizzato il campo è il Cupronickel, mentre la ghiera, godronata, è in bronzital. La moneta, coniata a Roma dalla Zecca italiana, ha le stesse dimensioni dell’equivalente moneta italiana, cioè 27 mm di diametro; i cataloghi numismatici la danno come una moneta comune.

Per saperne di più: