martedì 5 marzo 2013

1881, Bologna, 2° Congresso internazionale di geologia


Nel chiostro dell'attuale Conservatorio di Musica "Giovan Battista Martini" di Bologna, un tempo Convento degli Agostiniani di San Giacomo Maggiore, in via Zamboni 9, è possibile osservare la lapide commemorativa del secondo Congresso internazionale di geologia, che si tenne nel 1881.

"Nell'aula grande di questo Liceo
dal XXVI sett. al II ottobre
MDCCCLXXXI
i GEOLOGI
con gli auspici di UMBERTO I°
Presidente onorario QUINTINO SELLA
effettivo GIOVANNI CAPELLINI
tennero il secondo Congresso internazionale
apprestando nuovi incrementi alla scienza".



In quella stessa sede nacque l'idea di fondare una Società Geologica Italiana onde "contribuire ai progressi della Geologia con pubblicazioni, con incoraggiamenti e coll'agevolamento dei rapporti tra i Soci".
La sera del 28 settembre i promotori di questa Società si riunirono in una sala dell'Archiginnasio, sotto la presidenza del comm. Capellini.
Fu nominata una Commissione composta dai sigg. Meneghini, Capellini, Sella, De Stefani e Taramelli con l'incarico di studiare e proporre nel più breve tempo possibile lo statuto organico della nuova Società.
Presero parte alla votazione i sigg. Acconci, Alessandri, Amici, Audino, Baldacci, Balestra, Bassani, Bombicci, Bornemann, Bumiller, Borsari , Capellini, Capacci , Cossa, Cortese, Cavazzi, Cavalletto, Canevazzi, Cardinali, Canavari, Cocchi, Castracane, Conti, De Stefani, De Bosniaski, De Bossi, De Zigno, De Ferrari, Donzelli, Foresti, Forsyth-Major, Giordano, Jervis, Jona, Lotti, Mauro, Macchia, Meli, Mattirolo, Mazzetti, Meneghini, Mazzuoli, Marinoni, Molon, Missaghi, Niccoli, Nicolis, Omboni, Pantanelli, Pompucci, Pirona, Parona, Peruzzi, Pellati, Rosa, Rossi, Regazzoni, Seguenza, Silvestri, Sella, Segrè, Speciale, Travaglia, Taramelli, Tenore, Tommasi, Varisco, Venturi, Uzielli, Zaccagna.
In una adunanza successiva del 29 settembre fu discusso ed approvato lo Statuto della Società
[dal sito della Società Geologica Italiana].